Analisi

RIPRESA DEI VOLI, LO SCOGLIO QUARANTENA

Inviato da:

Nell’ultima nostra Newsletter emessa abbiamo commentato le linee-guida stabilite dall’EASA sulle modalità di ripresa voli nell’area UE. Contestualmente abbiamo però avvertito “che si auspica che le autorità nazionali non creino troppe contro-indicazioni a quanto stabilito dall’Aviation Health Safety Protocol dell’EASA.”

APRI IL POST

E LE AEROLINEE?

Inviato da:

Ironicamente potremmo dire che in Italia noi siamo vaccinati e affatto sorpresi che la compagnia nazionale perda soldi e chieda aiuti. E’ da decenni che ci troviamo in questa situazione ed è da decenni che teniamo in vita Alitalia con fondi pubblici. Pertanto quando in questi giorni sentiamo parlare di compagnie aeree in crisi che chiedono aiuti finanziari non dovremmo sorprenderci. Ma sarcasmo a parte, la situazione per le compagnie aeree è davvero seria…

APRI IL POST

A LOCKDOWN FINITO, LE TARIFFE AEREE AUMENTERANNO?

Inviato da:

Le vacanze estive all’estero potrebbero ben presto rivelarsi inaccessibili per buona parte dell’utenza del mezzo aereo. Con ogni probabilità, è una previsione dettata dal vento che tira, i viaggi all’estero riprenderanno in prima battuta per affari ma per quanto riguarda i vacanzieri c’è da attendersi che quest’ultimi di fronte al probabile aumento delle tariffe, rinunceranno al viaggio…

APRI IL POST

AIUTI ECONOMICI ALLE AEROLINEE

Inviato da:

La Commissione Europea ha riconosciuto il grande impatto della pandemia COVID-19 nei sistemi di trasporto europei in generale e nel settore dell'aviazione in particolare. Nessun dubbio che l'aviazione internazionale è stata duramente colpita, in primo luogo dall’epidemia di COVID-19 e, in secondo luogo, dalle molteplici misure nazionali adottate in diversi paesi, nel tentativo di contenere la pandemia come la chiusura degli aeroporti e la sospensione dei servizi aerei…

APRI IL POST

AAA AEROLINEE, CERCASI IDEE PER RIPARTIRE

Inviato da:

Se da noi si parla di ripartire gradualmente, se in molte metropoli ancora oggi abbiamo centinaia di morti al giorno, se nel mondo nessuno ancora parla di date certe per poter disporre di un vaccino… se insomma appare chiaro che quando si uscirà, nulla sarà più come prima per parecchio tempo ancora, quali prospettive possono esserci per le compagnie aeree che hanno fatto della massificazione del loro prodotto il principale strumento dei loro profitti?

APRI IL POST

Più aerei a terra che in volo

Inviato da:

Lo scorso quattro gennaio il Financial Times dava la notizia che un imprenditore australiano era deciso a investire una notevole somma per ampliare un luogo di stoccaggio per aerei presente ad Alice Spring nel centro dell’Australia fin dal 2014. Sicuramente questo imprenditore, che si chiama Tom Vincent, deve aver avuto un sogno premonitore di quello che sarebbe accaduto nelle settimane successive alle flotte di tutte le compagnie aeree mondiali…

APRI IL POST

LE COMPAGNIE AEREE SONO “PUBLIC UTILITIES”?

Inviato da:

L’Italia non può fare a meno di un vettore nazionale di riferimento che assicuri il mantenimento dei collegamenti aerei: quando abbiamo inteso in questi giorni i nostri politici affermare una simile frase, il vecchio dilemma se le aerolinee possano considerarsi imprese di pubblica utilità non poteva non riaffacciarsi alla nostra mente…

APRI IL POST

ALITALIA, ENNESIMO TENTATIVO DI DECOLLO

Inviato da:

E così quello che non sono riusciti a fare commissari e super commissario, alla fine lo ha fatto un invisibile virus. L’Italia non può fare a meno di un vettore nazionale di riferimento che assicuri il mantenimento dei collegamenti aerei: è questo in estrema sintesi il succo della spiegazione che il mondo politico italiano ha esternato per giustificare la possibilità di nazionalizzazione della compagnia tricolore…

APRI IL POST

AEROLINEE, IL MOMENTO E’ BUIO MA…

Inviato da:

Per favore non equipariamo il triste momento che stiamo vivendo con gli avvenimenti del dopoguerra negli anni cinquanta, sessanta. Abbiamo inteso anche invocare un nuovo piano Marshall. I milioni di morti, sottolineo milioni, provocati dal secondo conflitto mondiale, la sua durata prolungata (cinque anni) le macerie presenti nelle nostre città causate dai bombardamenti…

APRI IL POST

Un lusinghiero accostamento, ma non troppo

Inviato da:

Il portavoce del gruppo Lufthansa ha dichiarato all’Aviation Daily di Francoforte che la sua rete verso gli Stati Uniti è il suo mercato estero più importante in termini di fatturato. L’Italia – dove le compagnie aeree hanno cancellato in massa i voli dopo che il governo ha messo in isolamento l’intero paese nel tentativo di rallentare la diffusione della pandemia – è anche un mercato significativo per Lufthansa…

APRI IL POST
Pagina 2 del 9 12345...»